Nature Morte Vivante

29 gennaio – 1 marzo 2020
Fotografie di Sebastián Bejarano
Nature Morte Vivante

Curata da Ana Domínguez Siemens e presentata in occasione di Madrid Design Festival 2020, Nature Morte Vivante è la prima mostra realizzata nella capitale spagnola a celebrare il lavoro di Patricia Urquiola.

Le creazioni esposte rivelano il forte interesse della designer per il colore, costruendo un percorso creativo attraverso tecniche e materiali. Alcune delle sue opere più iconiche, sia di produzione industriale che artigianale, sono disposte attorno a cinque dipinti di still-life che esplorano i temi più ricorrenti del suo lavoro.

Nature Morte Vivante
Nature Morte Vivante
Nature Morte Vivante
Nature Morte Vivante

La mostra si sviluppa attorno a cinque pilastri: “Cosas transparentes” raccoglie una serie di oggetti che hanno avuto un ruolo significativo per la carriera della designer; “Viajes empáticos” collega il concept di un progetto alla sua realizzazione fisica; “Resistencias” riguarda i progetti che trasmettono una qualche forma di tensione; “Gender? What Gender?” esplora il genere e le sue declinazioni; “Contaminaciones” riflette sulle contaminazioni che avvengono durante il processo creativo.

Nature Morte Vivante è aperta al pubblico fino all’1 marzo, presso la sede Fernán Gómez. Centro Cultural de la Villa.

Nature Morte Vivante
Nature Morte Vivante
Nature Morte Vivante
Per soddisfare al meglio le tue esigenze, ti chiediamo di compilare il form sottostante
Sono un
Che risiede in
Interessato a

Recupera la password

Hai perso la password? Inserisci il tuo indirizzo email.
Riceverai un link per creare una nuova password via email.

Completa il tuo profilo con alcune informazioni aggiuntive

Questo è il nostro nuovo sito web e per accedere alla nuova area riservata ti chiediamo di fare reset della password e confermare alcune informazioni
Si informa che questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti. Per maggior informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcune cookie cliccare qui. Cliccando su accetto acconsento all’utilizzo dei cookie.