MUTINA JOURNAL

ISSUE N.1

 

Il Mutina Journal è la nostra finestra online sul mondo, il luogo prediletto dove condividere con chi segue il marchio o è curioso di conoscerne i retroscena, tutto quello che muove la nostra passione per la ceramica e non solo.

Crediamo che sia molto importante oggi essere in grado di trasmettere un messaggio che vada oltre il prodotto, comunicare in modo unico e trasversale, raccontare una storia che sia credibile e coinvolgente. Il nostro lavoro, come spesso sottolineiamo, è mosso dal valore delle persone che ne fanno parte e il motto di Milton Glaser “You can only work with people you like” è diventata una costante ineguagliabile per sintetizzare il nostro approccio a quello che facciamo ogni giorno.

Il Mutina Journal vuole proprio essere una celebrazione di questi valori, un modo per trasportarvi nella nostra quotidianità e darvi un assaggio di ciò che ci appassiona e ci fa stare bene. Questa è la prima versione stampata del Journal. Qui troverai il meglio della versione online con interviste, luoghi, collezioni e molto altro ancora. Questa prima uscita riassume gli avvenimenti più importanti degli ultimi mesi: l’intervista a Sarah Cosulich per “This is not a prize”, iniziativa di Mutina in collaborazione con Artissima 2016 che ha visto vincitore l’artista Giorgio Andreotta Calò, in seguito selezionato per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2017; l’intervista con Pepi Marchetti Franchi, direttrice della Gagosian Gallery di Roma; alcune delle collezioni Mutina protagoniste di bellissimi progetti di interior design in giro per il mondo e infine un focus su Numi, la prima collezione firmata dal designer tedesco Konstantin Grcic.

Speriamo vi piacerà leggerlo tanto quanto a noi piace farlo!

 

img_2692

img_2714

img_2734

img_2743

img_2747